Il contrario di padre di Sebastiano Mondadori per Manni Editori

Finalista Premio Terre di Puglia e Premio Letteraria

Trama

Quando sa della morte del padre, Giulio non lo vede da trent’anni, da quell’estate del 1977 in cui sua madre ha dovuto lasciarlo all’ex marito.
Mamma Elena è ansiosa e intransigente, papà Geremia affascinante e inaffidabile, Giulio un bimbo di 10 anni riservato e sensibile, che a scuola prende solo buoni voti e per quel viaggio parte con un bloc-notes pieno di regole e divieti da rispettare.
Bloc-notes che finisce presto dimenticato: a bordo di una Giulia super color amaranto il padre lo porterà al Circeo, a Capri, in Liguria, e lui imparerà a bere Coca Cola fino al mal di pancia, a tuffarsi dallo scoglio più alto per far colpo sulle ragazzine, a percorrere da solo il tratto più buio dei sentieri.
Tra scherzi e bugie, notti passate a giocare a poker e traffici da spallone, in attesa di un gommone che non si riesce a prendere mai e nuotate a perdifiato verso i Faraglioni, insieme alla giovane fidanzata Clem che profuma di limone fritto, Geremia fa vivere al figlio l’estate più bella della sua vita.
Tanto che sarà ancora più difficile perdonarlo quando, dalla fine di quell’agosto, sparirà per sempre.

Sebastiano Mondadori

È nato a Milano nel 1970.
Da quindici anni vive a Lucca, dove ha fondato e dirige la scuola di scrittura creativa Barnabooth.
Ha pubblicato i romanzi Gli anni incompiuti (Marsilio 2001), Sarai così bellissima (Marsilio 2002), Come Lara e Talita (Marsilio 2003), Un anno fa domani (Instar 2009), Miracoli sbagliati (Miraviglia 2013), Gli amici che non ho (Codice 2015), L’anno dello straniero (Codice 2016).

FONTE e INFO: www.mannieditori.it

Gli ultimi articoli

Similar articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Subscribe to our newsletter

Instagram